PROGETTO NED TUNISIA: THE NEW FRONTIER OF DEMOCRACY

“Tunisia: the new frontier of democracy” è solo l’ultimo dei molti progetti portati avanti dall’associazione tunisina SDEC nell’ambito dell’incremento della partecipazione alla vita politica e sociale della Tunisia da parte delle categorie deboli, come le donne, i ragazzi, le minoranze; il progetto si rivolge in particolare alla popolazione dell’area del governatorato di Sidi Bouzid, una delle zone più povere del paese del Maghreb ma, come sappiamo, anche la culla della Primavera Araba del 2011.


Oltre ad accrescere la partecipazione e la consapevolezza della propria natura di cittadino, il progetto mira ad aumentare il numero dei votanti alle elezioni, rivendicando così il diritto di voto come uno dei più importanti e inalienabili di un appartenente a uno stato democratico.


Queste le attività previste dal progetto:


1 Creazione di uno steering committee che programmi e segua tutte le attività e gli interventi progettuali


2 Corsi di formazione sulla democrazia e sui metodi per incrementare la partecipazione dei cittadini


3 Corsi di formazione sull’Islam e sulle sue concrete applicazioni democratiche


4 Redazione di un manuale con tutti gli interventi fatti durante i due corsi


5 Creazione di una newsletter che segua tutti i momenti più importanti del progetto e diffonda i suoi risultati


6 Creazione di un database con tutti i partecipanti alle attività e i loro interventi, in modo da tenerli in contatto anche al termine delle attività progettuali


Le attività progettuali sono state sviluppate con l’aiuto di due partner dell’applicant: AMDT (Mediterranean Association for the Development in Tunisia) e DICA onlus.


 


E ora un breve resoconto delle azioni già svolte e dei primi risultati ottenuti.


 8-9 Settembre 2014


1° riunione decisionale fra i partners del progetto, svoltasi a Hammamet, durante la quale è stato scelto lo steering committee (che avrà il compito di monitorare ed esaminare i risultati finali) ed è stato stabilito un piano di lavoro per le successive attività.


 


23-24 Settembre 2014


Consolidamento della partnership italo-tunisina, in occasione dell’evento MEDNET - Networking for the Inclusion of Youth People of the Mediterranean Bassin, prof. Amara Benromdhane, direttore di SDEC, ha presenziato come oratore nei due giorni della manifestazione.


In questa occasione, l’associazione DICA ha promosso un incontro fra il prof. Amara e il prof. Maurizio Vernassa, docente di Storia ed Istituzioni dell’Africa presso la facoltà di Scienze Politiche dell’università di Pisa, ponendo le basi per una collaborazione  fra due importanti esponenti del tessuto sociale e culturale del territorio pisano e tunisino.


 


 20-23 Ottobre 2014


 


Organizzazione nel governatorato di Sidi Bouzid di workshop sulla democrazia e sulla partecipazione politica per influenti leader religiosi, ritenuti veicoli di informazione indispensabili per la diffusione degli obiettivi del progetto. Presenti agli incontri anche personalità delle istituzioni e del tessuto economico e sociale della zona, oltre che ad esponenti selezionati dei beneficiari del progetto (donne, ragazzi, minoranze).

Chiudi